TOP

“Pasta al tartufo nero”

Pasta al tartufo nero

La pasta al tartufo nero, è un primo perfetto, i vostri ospiti lo adoreranno, è il primo piatto più gustoso, raffinato, e dall’aroma unico! Una pasta semplicissima da preparare, con pochi ingredienti. Quando si parla di una ricetta con pochi ingredienti, l’acquisto della materia prima, è la parte fondamentale per garantire il successo di tutto il piatto, per questo abbiamo acquistato del tartufo nero fresco su IlTartufo.com un sito e-commerce di vendita diretta di tartufi freschi.

Come preparare la pasta al tartufo nero

La pasta al tartufo nero richiede pochi passaggi, si lessa la pasta all’uovo (scegliete il formato tagliatelle, tagliolini, fettuccine) e si scola al dente, il nostro prezioso tubero nero, va pulito e fatto a fettine sottili, di cui, una parte va messa nel burro, l’altra lasciata da parte per la decorazione finale. Ecco tutti i passaggi per la preparazione in dettaglio.

Impariamo a conservare il tartufo

È UN TUBERO PREZIOSO E DELICATO, PER ESALTARE AL MASSIMO IL SUO PROFUMO HA BISOGNO DI QUALCHE ATTENZIONE: SIA NEL CUCINARE La pasta al TARTUFO nero, CHE NELLA STESSA CONSERVAZIONE “

È fondamentale, infatti, la conservazione del tartufo nero: per far si che il suo aroma rimanga inalterato prima della preparazione. Essendo un fungo è di facile deperibilità, bisogna avere delle accortezze particolari

La cosa migliore è, sicuramente, consumarlo nello stesso giorno o nel più breve tempo possibile; se non si ha modo di consumare il tartufo subito, va con cura avvolto in carta assorbente e chiuso in un contenitore di vetro ermetico: in questo modo si può conservare in frigo per un massimo di 8 giorni.

Non deve essere mai lavato sotto l’acqua corrente, ma pulito delicatamente con una pezzetta asciutta, o con una spazzoletta, esistono in commercio dei pennelli appositi da tartufo. Il suo involucro è liscio quasi vellutato, mentre il suo interno è rosato tendente al marroncino, ha una consistenza soda e compatta e mai legnosa.

Ingredienti per la pasta

  • Ecco gli ingredienti per la pasta al Tartufo Nero:
  • Pasta all’uovo 250 g (scegliete voi il formato)
  • Tartufo nero 80 g
  • Aglio rosso uno spicchio
  • Olio extravergine (EVO)
  • Burro 40 g
  • Sale fino q.b.

Durata: 15/20 min. Livello: Facile Dosi: 4 persone Calorie: 430 Kcal a porzione 100 gr

Per questo tipo di pasta, abbiamo usato un tartufo nero pregiato fresco, potete utilizzare del tartufo nero scorzone, se non è una cena formale.

PREPARAZIONE DELLA PASTA AL TARTUFO NERO

Con l’aiuto del coltellino idoneo ai tartufi, appoggiandoci su un tagliere, facciamo delle lamelle molto sottili di tubero e mettiamole in una ball di vetro. Versiamo dell’olio (EVO in una padella antiaderente e scaldiamolo insieme al burro.

Prendiamo ora lo spicchio di aglio e leviamogli delicatamente la pellicina bianca che lo riveste, conosciuta anche come camicia e il germoglio giallo al suo interno, quindi mettiamolo in padella quando l’olio è caldo e il burro si è sciolto e facciamolo leggermente appassire, per qualche minuto.

Quindi togliamo l’aglio rosso dalla padella e mettiamoci al suo posto, le fettine del nostro Tartufo Nero e togliamo subito la padella dal fuoco. Ricordiamoci di lasciare qualche lamella di tartufo, da parte per la presentazione finale del nostro primo piatto.

Mescoliamo con cura tutto il condimento, e lasciamolo insaporire, per qualche minuto lontano dal fuoco, mentre noi mettiamo a cuocere la pasta all’uovo in abbondante acqua salata. Scolate la pasta al dente, avendo cura di lasciare da parte un bicchiere di acqua di cottura, e versiamo la pasta, nel condimento in precedenza preparato.

Delicatamente con l’aiuto di un cucchiaio e una forchetta, giriamo il tutto, e aggiungete l’acqua tolta in precedenza per creare la famosa cremina che aiuterà a legare il tutto; ora possiamo impiattare e solo all’ultimo mettiamo in cima qualche scaglia di tartufo nero, che avevamo messo da parte prima, che darà una maggiore spinta al nostro meraviglioso e colorato piatto.

PREZZO TARTUFO NERO

Il prezzo per 20 grammi, è di circa 20€. Il giro di affari, a livello Italia, tra il tartufo fresco trasformato e la sua conservazione, è notevole e si parla di svariati milioni di euro annui.

 

«

10 COMMENTS

  • Batteryzow on 15 Aprile 2021

    Western Europe also formed

  • Amazonnnhhj on 17 Marzo 2021

    new texts were rewritten

  • Infraredthf on 13 Gennaio 2021

    and was erased, and on cleaned

  • Feederxzw on 11 Gennaio 2021

    from a printed book, reproduction

  • Beaconfju on 1 Gennaio 2021

    handwritten by the author.

  • Artisanvbc on 29 Dicembre 2020

    text carrier and protective

  • Fingerboardtzn on 25 Dicembre 2020

    manuscripts significantly

  • Drywallxrv on 24 Dicembre 2020

    elements (case, binding).

  • Amazonnnnhe on 14 Dicembre 2020

    … As a rule, the manuscript is called

  • Premiumbhn on 12 Dicembre 2020

    so expensive material

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.