Pasticcini alle mandorle (pasta di mandorla siciliana)

Pasticcini alle mandorle, pasta di mandorla siciliana, paste di mandorla

 

I pasticcini alle mandorle, son stati per anni uno dei miei crucci. Tantissime ricette provate, altrettanti i risultati deludenti. I pasticcini alle mandorle che venivano fuori, nonostante i miei sforzi, non assomigliavano neppure lontanamente a quelli che mi era capitato di assaggiare in Sicilia. Era inutile, nonostante i miei sforzi non riuscivo a raggiungere quel contrasto godurioso tra il croccante della crosta e la morbidezza dell’interno. E poi l’aroma: mancava sempre qualcosa, che non riuscivo a capire.
 
Poi, un giorno, per caso su youtube.com ho incrociato un video pubblicitario dell’Etoile: non era una ricetta vera e propria, ma è stato sufficiente per capire quale fosse il trucco: la buccia di arancia candita ridotta in crema, e il miele (che svolge un ruolo simile al glucosio, ho pensato, impedendo la cristallizzazione all’interno e un’eccessiva durezza nel risultato).
 
Allora, ho proceduto così,
 
 
Pasticcini alle mandorle, pasta di mandorla siciliana, paste di mandorla
 
Pasticcini alle mandorle
Un classico, nella pasticceria siciliana
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
10 min
Total Time
25 min
Prep Time
15 min
Cook Time
10 min
Total Time
25 min
Ingredients
  1. 1 chilo di mandorle, di cui un decimo circa di quelle amare
  2. 800 gr di zucchero
  3. 200 di scorze di arancio candite
  4. 50 di miele di acacia
  5. 350 di albume
Instructions
  1. Innanzitutto, le mandorle vanno ridotte in farina. Ovviamente, se si ha la possibilità di acquistare della buona farina di mandorle, questo passaggio può essere saltato rendendo ancora più veloce l'esecuzione della ricetta. Il secondo passo, sarà poi quello di ridurre in crema le bucce di arancia: per questo, si può usare un frullatore oppure, ancora meglio, un mortaio.
  2. A questo punto, si può passare alla preparazione dei pasticcini. Si versa la farina di mandorle in una ciotola e a questa si aggiungono gli altri ingredienti. Si mescola con un cucchiaio fino a quando tutti gli ingredienti non si siano ben amalgamati (se l'impasto vi sembra troppo duro, potete aggiungere un altro po' di albume) e lo si mette in una tasca per dolci. I pasticcini vengono quindi formati spremendo direttamente l'impasto su una teglia coperta di carta da forno e possono essere decorati in modo diverso (con una ciliegia candita, una mandorla, un pezzetto di buccia candita, un chicco di caffè, etc.).
  3. Si lasciano quindi riposare per una notte intera (non è il caso di avere fretta: un riposo più breve impedirà loro di mantenere la forma in cottura) e poi si infornano a circa 180-200 gradi.
  4. La temperatura del forno non può essere indicata con esattezza: dipende infatti dalle caratteristiche di ognuno. Occorrerà quindi fare delle prove, in modo da trovare quella giusta per il proprio modello. E' importante però che, a fine cottura i pasticcini appaiano dorati all'esterno ma siano ancora ben morbidi all'interno (si induriranno un po' raffreddandosi).
SCATTI GOLOSI http://www.scattigolosi.com/
A tutto questo, posso aggiungere una sola parola: “Provateli!”. Sono di una semplicità davvero unica ed il risultato è davvero eccezionale.
 
 

Comments

comments

37 Comments

  1. FNUNZIA 9 ottobre 2013
  2. Caterina Pili 6 marzo 2013
  3. Mamma Papera 14 ottobre 2012
  4. Anonymous 22 maggio 2012
    • Teresa De Masi 22 maggio 2012
  5. Flavia Aloisio 4 maggio 2012
  6. Anonymous 30 dicembre 2011
    • Teresa De Masi 22 maggio 2012
    • Anonymous 26 luglio 2012
  7. Teresa De Masi 23 novembre 2011
  8. caris 23 novembre 2011
  9. Mariabianca 6 novembre 2011
  10. Teresa De Masi 28 settembre 2011
  11. laura 28 settembre 2011
  12. Teresa De Masi 28 settembre 2011
  13. laura 28 settembre 2011
  14. Flavia Aloisio 18 settembre 2011
    • Anonymous 15 maggio 2012
  15. Teresa De Masi 22 agosto 2011
  16. Fabiana 21 agosto 2011
  17. Cranberry 21 agosto 2011
  18. Teresa De Masi 19 agosto 2011
    • Anonymous 15 maggio 2012
    • Teresa De Masi 22 maggio 2012
  19. Fra 19 agosto 2011
  20. pasqualina 17 agosto 2011
  21. lizzy 31 luglio 2011
  22. Lucia 31 luglio 2011
  23. Teresa De Masi 31 luglio 2011
    • Anonymous 23 aprile 2012
  24. lizzy 31 luglio 2011
  25. Dony 30 luglio 2011
  26. Tery 29 luglio 2011
  27. Patty 29 luglio 2011
  28. Alessandra 29 luglio 2011
  29. Assunta 29 luglio 2011

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

buzzoole code