Il tonno vitellato, di Antonino Cannavacciuolo.

Tonno vitellato di Antonino Cannavacciuolo 
Il secondo piatto presentato alle “Strade della mozzarella” da Antonino Cannavacciuolo: stranamente, privo di mozzarella. Un cubo di tonno rosso, insaporito da acqua di capperi (se non sbaglio, ottenuta tramite centrifugazione. Ma ero concentrata sulle foto e alcuni dettagli, confesso, mi sono sfuggiti) e da una maionese realizzata con olio precedentemente lasciato in infusione con un’acciuga pestata.
  Tonno vitellato di Antonino Cannavacciuolo 
Il tutto, immerso in un fondo leggero preparato con pancia di vitello, ali di pollo e coda di manzo aromatizzato da buccia di limone. Alla fine, una foglia di songino per decorare.

Tonno vitellato di Antonino Cannavacciuolo

Per chi si fosse perso l’altro post, il primo piatto era “L’ostrica, la mozzarella e il cetriolo”.

Comments

comments

2 Responses to “Il tonno vitellato, di Antonino Cannavacciuolo.”
  1. Gambetto 15 maggio 2013
  2. Cri 13 maggio 2013

Leave a Reply