Pasta e fagioli estiva ai peperoncini di fiume di Peppe Guida

pasta e fagioli peppe guida

Una pasta e fagioli in versione estiva, realizzata sulla base di una ricetta di Peppe Guida, resa particolare dall’incontro tra il gusto pieno dei fagioli estivi, e la dolce croccantezza del peperoncino di fiume. Indispensabili i fagioli freschi, appena tolti dal baccello. Certo, si possono usare anche quelli secchi ma il risultato non sarà assolutamente lo stesso. Io, purtroppo non ho trovato gli spollichini (come previsto dalla ricetta originaria) e ho dovuto accontentarmi dei borlotti.  Voi, se volete avere un piatto dal sapore tipicamente campano, provate a cercare una di queste varietà:

Tondino (detto anche fagiolo di Villaricca o Quarantino), coltivato, oltre che nella zona di Villaricca-Giugliano, anche nel Casertano;

Spollichino (conosciuto anche come Cannellino), bianco e reniforme, è il prodotto ideale per essere consumato fresco, ma anche secco;

• a Formella, fagiolo tra i più antichi, la cui coltivazione è oggi assai ridotta; è detto a formella per la forma schiacciata e ovale che ricorda quella di un bottone. Viene prodotto nelle campagne di Acerra e nel Nolano;

Controne, pregiato fagiolo cilentano, di grande qualità e gusto; è più grande del Tondino ed è particolarmente apprezzato;

Lardaro, bianco e di piccole dimensioni di forma rotondeggiante, è presente nella provincia di Napoli e in particolare nel territorio di Agerola.

Occhio nero (o fagiolo dell’Occhietiello), coltivato nella Valle del Sele e negli Alburni, oltre che in alcune zone dell’Avellinese. Prende il nome dalla tipica cerchiatura nera in corrispondenza dell’ilo.

A proposito di pasta, infine, non c’è scelta: pasta mista. Io, per l’occasione, mi sono concessa una delle mie paste delle grandi occasioni: il mischiato delicato del Pastificio dei Campi.

Mischiato delicato
Write a review
Print
Ingredients
  1. 1 kg fagioli freschi, pesati ancora nel baccello
  2. 240 gr mischiato delicato del Pastificio dei Campi
  3. 4 peperoncini verdi non piccanti
  4. 1 spicchio d'aglio
  5. Origano fresco
  6. Olio e.v.o di tipo fruttato intenso
  7. Pepe nero di Sarawak
Instructions
  1. Innanzitutto, pulite i fagioli liberandoli dal baccello e portateli a bollore. Dopo un paio di minuti, spegnete il gas e coprite il tegame, lasciando raffreddare.
  2. Scolateli, ricopriteli di nuovo con acqua fredda, aggiungete uno spicchio di aglio vestito e rimettete a bollire portando a cottura.
  3. Una volta cotti, salate e aggiungete la pasta: cuocetela un paio di minuti in meno rispetto al tempo cui siete abituati. Togliete dal fuoco, spremete lo spicchio di aglio e un mezzo bicchiere di olio. Mescolate bene in modo da ottenere un sugo ben emulsionato e lucido e aggiungete i peperoncini tagliati a fettine sottili (tenendone da parte un po' per la decorazione del piatto).
  4. Servite completando i piatti con un filo di olio, le fettine di peperoncino rimaste ed una spolverata di pepe nero macinato al momento.
  5. Spostateli dal fuoco e aggiungete a crudo i peperoncini tritati, l’origano, il pepe e una generosa quantità di olio evo. Lasciate intiepidire la pasta per 4/5 minuti circa e servite.
SCATTI GOLOSI http://www.scattigolosi.com/
pasta e fagioli peppe guida-3

Questa pasta e fagioli estiva è sicuramente una ricetta semplicissima ma di grande risultato (grazie a dettagli importanti, come la sbianchitura dei fagioli). Che abbiamo provato in diversi nel forum di Gennarino.org . Dove vi aspettiamo, caso mai abbiate voglia di provarci con noi.Vi è piaciuto quello che avete letto? Se sì, lasciateci un commento e – magari – condividetelo sui vostri social! Sarà il modo migliore di dirci grazie e per spingerci a continuare a offrirvi post sempre più interessanti!

Grazie sin d’ora a chiunque deciderà di farlo!

Comments

comments

Leave a Reply