TOP
ricetta dei mezzanielli allardiati

“La ricetta dei mezzanielli allardiati, uno tra i piatti più poveri e saporiti della tradizione napoletana”

ricetta dei mezzanielli allardiati

 

La ricetta dei mezzanielli allardiati è in realtà una scusa per parlare di un tipo di pasta che mi piace moltissimo ma che consumo pochissimo, molto meno di quanto vorrei. Qui a Modena, infatti non li trovo (mi è capitato di vederli all’iper ma prodotti da marchi che non amo) e allora ripiego su rigatoni o penne. 

Ma il mezzaniello è tutto un’alta cosa: innanzitutto ha uno spessore che crea un equilibrio perfetto tra pasta e condimento. E’ stretto, più di uno zito e di una penna, e viene spezzato a mano. Questo permette due cose fondamentali, secondo me: innanzitutto la lunghezza (che posso decidere io, al momento di spezzare, a seconda del piatto che sto preparando) e poi la minutaglia. Non sapete cosa sia? Sono quei rottamini di pasta che si ottengono mentre la si spezza: guai a buttarli via (in una casa campana rischiereste di essere disconosciuti all’istante), sono un ingrediente necessario per ogni ragù che si rispetti.
E per piatti più semplici ma dal gusto ugualmente deciso. E lo sono anche in questa ricetta dei mezzanielli allardiati, di cui sto per darvi i dettagli.

Una nota in premessa.

I mezzanielli allardiati della foto non li ho fatti io, ma Giovanni Sorrentino del Ristorante I Gerani di Santa Maria della Carità (dintorni di Gragnano, NA).

Un posto che vi consiglio, se volete assaggiare piatti della tradizione della cucina napoletana interpretati però con personalità e piglio nuovo. Un menù semplice, e anche economico (date un’occhiata ai menù), ma composto di piatti accuratamente preparati in cui si avverte il gusto più pieno della tradizione ma – soprattutto – della qualità degli ingredienti.

Non ho chiesto la ricetta a Giovanni, però. Preferisco raccontarveli a modo mio, nel modo in cui cioè sono abituata a prepararli da sempre.

Sono semplicissimi: unica difficoltà è battere il lardo con un coltello in modo da renderlo cremoso. Vi confesso un segreto: se lo frullate, va bene lo stesso. Voi non ditelo in giro, io non faccio la spia, ma nessuno si accorgerà nel piatto che il battuto non è stato fatto a mano.
Poi, ovviamente, pasta e pomodoro di qualità. Qui vi lascio ai vostri gusti personali, io uso di solito il pomodoro San Marzano. Assolutamente no passata: troppo pesante ed invadente al gusto.

Fatta questa lunga premessa, eccovi la ricetta.

ricetta dei mezzanielli allardiati

La ricetta dei mezzanielli allardiati

La ricetta dei mezzanelli allardati
Serves 4
Write a review
Print
Ingredients
  1. Mezzanelli 320 gr
  2. Grasso, meglio se di pancia, di maiale 100 gr  (ridotto in crema)
  3. pomodoro san Marzano 350 gr
  4. pecorino grattugiato  gr 80
  5. un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  6. prezzemolo tritato fine
  7. sale qb
  8. pepe nero e peperoncino (quest'ultimo, facoltativo)
Instructions
  1. Mettere il lardo in una padella larga con l'olio e fare cuocere a fuoco lento in modo che si sciolga il più possibile.
  2. Quando il lardo è quasi completamente sciolto, alzare un po' il fuoco per fargli prendere colore e aggiungete i pomodori schiacchiati.
  3. Fare quindi cuocere per un quarto d'ora circa fino a quando il pomodoro non si sarà ben ristretto.
  4. Intanto cuocere i mezzanelli in acqua salata scolandoli bene al dente e aggiungerli al pomodoro.
  5. Mantecare bene con il pecorino e completare con il prezzemolo, il pepe e il peperoncino.
SCATTI GOLOSI http://www.scattigolosi.com/

Comments

comments

«
»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.