Come si prepara il migliaccio dolce napoletano

6915439021_064985e914_b

In questo post, vi racconto come si prepara il migliaccio dolce, una tipica preparazione  napoletana di carnevale: si prepara in pochissimi minuti, ed è talmente facile che in casa mia, ormai, lo prepara Irene. Già lo ha assaggiato l’anno scorso a Potenza a casa di Tina e se ne è innamorata. Ovviamente il mio, esattamente uguale a questo, non lo ha mai voluto mangiare. Ma si sa, le ricette delle amiche son più buone di quelle delle mamme: e allora, chiesta la ricetta a Maria, lo ha preparato subito.
 
Consiglio mio: se potete, lasciatelo maturare un giorno o due prima di assaggiarlo. Il migliaccio è come la pastiera, dopo un leggero riposo dà il meglio di sè. Sia a livello di sapore, che di profumi. Per non parlare dell’umidità che affiora in superficie e scioglie lo zucchero a velo, formando una crosticina umida e profumata che dà al migliaccio quel tocco in grado di renderlo unico,  pur nella sua semplicità.
 
 

Ma basta chiacchiere e passiamo a racconto di come si prepara il migliaccio dolce.  Le dosi qui indicate sono per due: uno di 24 cm di diametro, l’altro più piccolo perfetto per un assaggio al volo.

 
Prima di tutto, la base di semolino:
180 g di semola
750 g di latte con 1 bacca di vaniglia
un pizzico di sale
Cuocere fino all’ebollizione ed ancora per 3-4 minuti mescolando con una frusta metallica
 
Poi, l’aggiunta degli altri ingredienti:
Quando il composto è ancora tiepido aggiungere
350 g zucchero
60 g burro
 
Infine:
Quando sarà freddo, sempre mescolando con la frusta, aggiungere
5 uova
500 g ricotta romana
100 g di cedro a cubetti
1 fialetta di millefiori
1 buccia di arancia grattugiata
½ tazzina di rum per pasticceria
 
Infornare a 170° C per ¾ d’ora circa in una teglia da 24 cm foderata con carta forno e l’impasto che avanzerà in una teglietta piccola (oppure usare una sola teglia più grande).
 
Una volta pronto, cospargere di zucchero a velo.
 
 

Vi è piaciuto quello che avete letto? Se sì, lasciateci un commento e – magari – condividetelo sui vostri social! Sarà il modo migliore di dirci grazie e per spingerci a continuare a offrirvi post sempre più interessanti!

Grazie sin d’ora a chiunque deciderà di farlo!

Comments

comments

16 Responses to “Come si prepara il migliaccio dolce napoletano”
  1. Gianmaria FdS 6 febbraio 2016
    • Teresa De Masi Teresa De Masi 8 febbraio 2016
      • Gianmaria FdS 8 febbraio 2016
        • Teresa De Masi TERESA DE MASI 8 febbraio 2016
          • Gianmaria FdS 8 febbraio 2016
  2. Anonymous 11 febbraio 2013
  3. PolaM 23 febbraio 2012
  4. lizzy 22 febbraio 2012
  5. Lucia 21 febbraio 2012
  6. Donatella 21 febbraio 2012
  7. Gaia 21 febbraio 2012
  8. Milady 21 febbraio 2012
  9. elly 21 febbraio 2012
  10. patatenovelle 21 febbraio 2012
  11. Assunta 21 febbraio 2012
  12. Memole 21 febbraio 2012

Leave a Reply