TOP
Brioche cacio pepe e zafferano

“Brioche salata al cacio e pepe e zafferano”

Brioche cacio e pepe

La Brioche salata al cacio e pepe e zafferano è un impasto che avevo dimenticato. Chissà perché, poi. Erano venuti fuori dei panini proprio buoni,   non appena ne proposi la ricetta in it.hobby.cucina (l’antenato vero di tutti i forum e i blog di cucina: roba dello scorso millennio, insomma) ebbero  pure un discreto successo. Eppure, nonostante questo, non li ho rifatti per anni.

Poi, l’altro giorno, ho incrociato per caso i grissini di Edda e mi sono tornati in mente. Allora ho deciso di rifarli, con qualche piccola modifica: che di anni son passati dai primi tempi di gennarino.org e – incredibile ma vero! – persino io ho imparato qualcosa.
 

<style=”text-align: justify;”>Innanzitutto, la forma. Non ho voluto panini, ma brioches. Mi piaceva l’idea di gustarle  cosparse di miele. E poi il formaggio, che non ho aggiunto direttamente all’impasto come avevo fatto allora ma solo dopo averlo sciolto in abbondante latte, in modo da formare una crema. Per il resto, tutto semplicissimo: impasto diretto e poche ore di lievitazione. Ma la prossima volta, vado di poolish però: sicuramente il gusto ne guadagnerà.

Brioche salata al cacio e pepe e zafferano

 
Ingredienti

380 gr. di farina 0

120 ml d’acqua
130 di latte
10 gr cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di olio extra v.o.
1/2 cucchiaino di zucchero
1 bustina di zafferano
150 gr. di pecorino grattugiato
abbondante pepe nero macinato al momento
Brioche cacio pepe e zafferano

Brioche cacio pepe e zafferano

Procedimento

Mettete nella planetaria la farina ed impastatela con l’acqua, metà del latte, l’olio, il lievito sbriciolato   e lo zucchero. Nel frattempo, mescolate il pecorino alla metà del latte lasciato da parte e aggiungete il pepe nero e lo zafferano. Mescolate bene, in modo da formare una crema e aggiungetela un po’ per volta, a cucchiaiate, all’impasto.
 
Lasciate lievitare un’oretta e poi rovesciate sul piano di lavoro e date un giro di pieghe a tre.
 
Lasciate lievitare ancora fino al raddoppio, poi dividete in porzioni di 40 gr l’una ca. Formate prima la parte bassa delle brioches (quella più grande) come per i panini al latte poi (dividendo in tre una parte dei panini) formate le sommità superiori e mettetele insieme alle altre formando le le brioches.
 
Lasciate quindi lievitare ancora. Una volta che siano raddoppiate di volume, spennellatele di latte ed  infornarnatele in forno gia’ caldo a 190 gr per 15 minuti.

Comments

comments

«
»

9 COMMENTS

  • Tony Cataldo on 5 ottobre 2012

    A me sembra tutto buonissimo !!!

  • Semplicemente Buono on 2 ottobre 2012

    ciao!
    questa ricetta è davvero interessante!
    così come il tuo blog!!!
    A presto
    Elisa e Laura

  • Marina on 1 ottobre 2012

    Un impasto simile alla pizza di formaggio marchigiana ma in una veste molto più chic, che a me non dispiace mai! Salvo

  • caris on 1 ottobre 2012

    molto belle davvero! e siccome sto diventando una patita, seppur inesperta, di poolish..poi ne parliamo che ci provo!!!

  • Dony on 1 ottobre 2012

    Proverolli, grazie

  • Dony on 1 ottobre 2012

    Proverolli, grazie

  • Salvatore on 1 ottobre 2012

    Interessanti, Teresa. Impasto bello idratato eh!
    Con il poolish o prefermento ne guadagneranno sicuramente.
    Ciao

  • Maria Giovanna on 1 ottobre 2012

    Davvero interessante questo impasto, la cottura la fai fare statica o ventilata? Con cosa li hai serviti?

  • Maria Romano on 1 ottobre 2012

    Deve essere proprio indovinato il connubio di questi sapori

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.