Sapete cosa sono le strade della Mozzarella?

Beh, se non lo sapete, non avete idea di cosa vi state perdendo.


Immaginate, per esempio, Pino Cuttaia che vi racconta di una sua specialissima nuvola di caprese. Oppure Heinz Beck e il suo sottobosco. O, ancora, Antonino Cannavacciuolo che prepara sotto i vostri occhi la sua ostrica avvolta di bufala o il suo tonno vitellato. Fatto? Bene. Ora immaginate anche  di non essere seduti in una platea normale ma ad un elegante tavolo dove, alla fine dello showcooking, vi verrà servito quello che avete visto preparare sotto i vostri occhi. E non è finita: immaginate ancora tutto questo per una decina di volte in un  giorno, e poi immaginatelo moltiplicatelo ancora per tutta la durata dell’evento. Tre giorni da sogno, in cui ogni appassionato di cucina può, attraverso l’incontro con i più grandi chef del momento, vivere momenti di scoperta su un mondo cui mai avrebbe neanche osato immaginare di accostarsi tanto da vicino.

Questo, quello che è successo a me l’anno scorso: un momento unico, che ho avuto il privilegio di vivere e che credo mi abbia aiutato a crescere in questa mia passione in  modo  incredibile. Sicuramente, da allora penso alla cucina in modo diverso, divertendomi per esempio ad osare con il pensiero in un modo in cui mai avrei saputo fare prima. Qualcuno, magari, se ne ricorda: arrivai alla finale del concorso – che appunto prevedeva l’invito a Paestum per i dodici finalisti – grazie a questo piatto: paccheri ripieni di una brandade di baccalà alla mozzarella di bufala campana Dop.
paccheri alla mozzarella di bufala, mozzarella di bufala campana dop, le strade della mozzarella, pasta leonessa

E quest’anno – stento ancora  a crederci: con un ruolo *ufficiale* nell’organizzazione, di cui vi dirò in seguito – ci sarò di nuovo . Per tutti e tre i giorni, di cui voglio raccontarvi attraverso il programma pubblicato proprio in questi giorni sul sito ufficiale dell’evento dove saranno pubblicate anche le informazioni sulle modalità di iscrizione e accredito (un sito da tenere d’occhio costantemente, insomma, da qui a maggio).

LUNEDÌ 12 MAGGIO 2014
Congresso – Sala Goethe dalle 11.00 alle 19.30
11.00 Davide Scabin, Combal.Zero, Rivoli. Modera Fiammetta Fadda
11.50 Antonino Cannavacciuolo, Villa Crespi, Orta San Giulio. Modera Enzo Vizzari
12.40 Enrico Crippa, Piazza Duomo, Alba. Modera Fiammetta Fadda
13.30 Giancarlo Perbellini, Perbellini, Isola Rizza, Modera Paolo Marchi
14.20 Valeria Piccini, Da Caino, Montemerano.  Modera Luigi Cremona
15.10/16.00 pausa
16.00 Mauro Uliassi, Uliassi, Senigallia.
16.50 Enrico Bartolini, Devero, Cavenago di Brianza. Modera Enzo Vizzari
17.40 Emanuele Scarello, Agli Amici, Udine. Modera Fausto Arrighi
18.30 Anthony Genovese, Il Pagliaccio, Roma. Modera Guido Barendson

Taste Club (wine &food) dalle 11.00  alle 19.00
Atelier Pasta Mozzarella e Pummarola, in collaborazione con Emergente 
12.00 Alba Esteve, Marzapane, Roma
16.00 Marco Martini, Stazione di Posta, Roma
18.00 Vincenzo Candiano, Locanda Don Serafino, Ragusa Ibla

Atelier Made in Italy
13.00 Peppe Stanzione, Le Trabe, Paestum
15.00 Il mondo dei formaggi con Alberto Marcomini
17.00 Corrado Assenza, Caffè Sicilia, Noto

Atelier Pizza
Due maestri pizzaioli proporranno in degustazione le creazioni frutto di lunga ricerca e selezione degli ingredienti


MARTEDÌ 13 MAGGIO 2014
Congresso – Sala Goethe dalle 11.00  alle 20.30
11.00 Andrea Aprea, Vun, Milano. Modera Clara Barra
11.50 Pino Cuttaia, La Madia, Licata. Modera Paolo Marchi
12.40 Cristian e Manuel Costardi, Hotel Cinzia, Vercelli. Modera Enzo Vizzari
13.30 Nino Di Costanzo, Il Mosaico, Casamicciola Terme. Modera Luigi Cremona
14.20 Alessandro Negrini, Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano. Modera Paolo Marchi
15.10/16.00 pausa
16.00 Moreno Cedroni, Madonnina del Pescatore, Senigallia. Modera Fiammetta Fadda
16.50 Niko Romito, Reale Casadonna, Castel di Sangro. Modera Fausto Arrighi
17.40 Nicola e Luigi Portinari, La Peca, Lonigo. Modera Davide Paolini
18.30 Michele Deleo, Rossellinis, Ravello. Modera Enzo Vizzari
19.20 Ilario Vinciguerra, Ilario Vinciguerra Restaurant, Gallarate. Modera Fiammetta Fadda
Taste Club (wine &food) dalle 11.00  alle 19.00
Atelier Pasta Mozzarella e Pummarola, in collaborazione con Emergente
12.00 Diego Rigotti, Maso Franch, Giovo
16.00 Felice Sgarra, Umami, Andria
Atelier Made in Italy
13.00 Angelo Sabatelli, Angelo Sabatelli ristorante, Monopoli
17.00 Simone Bonini, Carapina, Firenze
Atelier Pizza
Due maestri pizzaioli proporranno in degustazione le creazioni frutto di lunga ricerca e selezione degli ingredienti

MERCOLEDÌ 14 MAGGIO 2014
Congresso – Sala Goethe dalle 11.00 alle 19.00
11.00 La prima colazione nell’ospitalità italiana. Modera Teresa Cremona
12.00 La Pizza, aspetti tecnici sull’impiego della Mozzarella di Bufala. Quattro Maestri Pizzaioli presenteranno le loro considerazioni sull’uso della bufala rispetto agli impasti, alle lievitazioni ed alle cotture.  Modera Luciano Pignataro
La bistronomia d’autore e la mozzarella di bufala campana
14.00 Simone Tondo, Roseval. Modera Andrea Petrini
La cucina d’autore Internazionale la mozzarella di bufala campana
15.00 Quique Dacosta, Quique Dacosta Restaurante, Denia-Alicante. Modera Enzo Vizzari
16.00 Josean Martinez Alija, Guggenheim, Bilbao.
17.00 Jean-Francois Piege, Thoumieux, Parigi. Modera Enzo Vizzari
18.00 da definire 
Verso San Sebastian Gastronomica
19.00 Gennaro Esposito, Torre del Saracino, Vico Equense. Moderano Luciana Bianchi ed Eleonora Cozzella
Taste Club (wine &food) dalle 11.00  alle 19.00
Atelier Pasta Mozzarella e Pummarola, in collaborazione con Emergente  
12.00 Luca Abbruzzino, Antonio Abbruzziono, Catanzaro
16.00 Giuseppe Iannotti, Kresios, Telese Terme
Guest: Alfonso Caputo, Taverna del Capitano, Massa Lubrense
Atelier Made in Italy
13.00 Luciano Monosilio, Pipero al Rex, Roma
15.00 La mozzarella di bufala campana nei suoi territori d’origine a cura dell’ONAF
17.00 Enzo Crivella, Crivella Gelati & Dessert, Sapri
Atelier Pizza
Due maestri pizzaioli proporranno in degustazione le creazioni frutto di lunga ricerca e selezione degli ingredienti

Allora, che ne dite? Ci sarete? Io sì, ve l’ho già detto. A fare cosa, ve lo racconterò nei prossimi giorni.
Voi, magari, intanto iscrivetevi alla pagina fbook: così, siete sicuri di non perdervi nulla di quello che sta per accadere a Paestum.

Lungo le strade della mozzarella, appunto.

Comments

comments

6 Responses to “Sapete cosa sono le strade della Mozzarella?”
  1. Stefano De Gregorio 3 maggio 2014
  2. La Cucina Spontanea 9 gennaio 2014
  3. Gaia 9 gennaio 2014
  4. valeria fusco 8 gennaio 2014
  5. Elisa 8 gennaio 2014

Leave a Reply