L’olio extravergine d’oliva, Report e la Pizza

 

Pizzeria Salvo da tre generazioni,  San Giorgio a Cremano

Pizzeria Salvo da tre generazioni, San Giorgio a Cremano

L’olio di oliva: uno dei passaggi chiave della puntata sulla pizza di Report di qualche giorno fa dove più si  è manifestata la carenza e la parzialità dell’informazione. Il mondo della pizza napoletana è stato disegnato come colmo unicamente di olio di semi, oliere sporche e olio bruciato. Peccato che abbiano dimenticato  di raccontare di un altro mondo: fatto di qualità ed attenzione. Una voce tra tante – ma che non è la sola, ci tengo a sottolinearlo, quella di Francesco E Salvatore Salvo. Che l’olio che usano nella loro pizzeria lo raccontano così.

 

Forse quello che ci ha colpito di più nella puntata di Report dedicata alla pizza è stato il passaggio sull’olio extravergine d’oliva.
 
Concetto perlopiù banale, nel senso che nelle pizzerie abituate a ragionare in termini di qualità è la regola, in alcuni casi come il nostro ad esempio addirittura ha subito una evoluzione.
 
In un mondo fatto di clienti sempre più esigenti, a noi capita questo per nostra fortuna, alla ricerca sempre di nozioni e gusti sempre più raffinati, dire usiamo extravergine d’oliva sulla nostra pizza è senza dubbio riduttivo.
 
Quale extravergine d’oliva? Perché su questa pizza? Una domanda che già oramai da anni ci ha portato a fare una scelta: abbinare ad ogni pizza un extravergine diverso.
 
Chi frequenta il mondo dell’extravergine d’oliva sa bene che è molto simile al vino la cultivar il territorio rendono questo prodotto diverso da olio a olio.
 
Per noi è diventato riduttivo solo dire extravergine d’oliva, proprio perché ognuno ha il proprio “carattere” non può essere adatto a tutte le pizze.
 
Allora lo studio, la ricerca sugli abbinamenti, la voglia di alzare l’asticella di entrare nel mondo dell’olio, di apprezzarne le differenze e di impararlo a conservare ci ha portato ogni anno, con l’aiuto di amici appassionati e professionisti, a formare un vero e proprio panel. Selezioniamo gli oli, quasi cento campioni provati quest’anno, ragioniamo di abbinamenti, ci confrontiamo con un mondo che meriterebbe sicuramente maggiore rispetto, quello degli extravergine d’oliva, proprio come è stato per il mondo del vino.
 
Olio extravergine d’oliva? Certo, ma da quale cultivar? Da quale territorio?
 
Pensieri banali e una routine che diventa gabbia, non piacere e passione per questo meraviglioso mestiere, quello del pizzaiolo, il nostro da generazioni, di solito sono la tomba del lavoro, questo si ci saremmo aspettati di sentire nella puntata di Report.
 
PS. Sul nostro menù troverete sempre nelle descrizione degli ingredienti l’extravergine usato per la pizza. aggiunto sempre a crudo. Questo da noi, ogni giorno, dalla prima all’ultima pizza. Ed i prezzi delle nostre pizze, a scanso di equivoci, sono e restano popolari perché gli ingredienti di qualità incidono poco sul costo di produzione di una pizza in luogo delle schifezze, questo ci teniamo sempre a dirlo chiaro.

Pizzeria Salvo da tre generazioni,  San Giorgio a Cremano

Pizzeria Salvo da tre generazioni, San Giorgio a Cremano

1. olio extravergine d’oliva monocultivar Ravece BIO Zahir di San Comaio
2. olio extravergine d’oliva monocultivar Ortice di Capolino Perlingieri
3. olio extravergine d’oliva biologico DOP Colline Salernitane di San Salvatore
4. olio extravergine d’oliva DOP Cilento Salella di Pietrabianca
5. olio extravergine d’oliva Raro di Madonna dell’Olivo
6. olio extravergine d’oliva del Vesuvio di Villa Dora
7. olio extravergine d’oliva DOP Valli Trapanesi di Titone
8. olio extravergine d’oliva toscano IGP Colline di Firenze di Pruneti
9. olio extravergine d’oliva monocultivar denocciolato Raggiolo di Felsina
10. olio extravergine d’oliva biologico monocultivar Nocellara del Belice di Librandi
11. olio extravergine d’oliva DOP dei Monti Iblei Primo di Cutrera
12. olio extra vergine di oliva Chianti Classico DOP di Castello di Ama
13. olio extravergine d’oliva DOP Colline Salernitane Diesis DOP de La Torretta

Comments

comments

One Response to “L’olio extravergine d’oliva, Report e la Pizza”
  1. paola 11 ottobre 2014

Leave a Reply