TOP
Frittelle di fiori di zucca alla birra

“Fare la birra in casa: dalla scelta del giusto kit ai segreti per risultati di qualità”

kit birra foto presa da shots

Quella della birra fatta in casa è una pratica che si è diffusa ampiamente negli ultimi tempi, probabilmente spinta dalla voglia che hanno alcuni di realizzare una birra artigianale senza essere costretti a cercarla nei pub di mezza città. L’importante, comunque, è avere passione, pazienza e tanti strumenti di qualità o, in mancanza di questi dei kit appositi, e infine sapere come procedere.

Creare la propria birra artigianale utilizzando il kit è molto comune e semplice: sul mercato ne esistono differenti, sia per chi si accosta a questa pratica per la prima volta, sia per chi è un esperto
che mira a migliorarsi sempre più. Nel kit comune per fare la birra in casa si trova il 
fermentatore, solitamente in plastica e con capienza di 25 litri (munito di gorgogliatore e di apposito rubinetto sul fondo per aiutarsi con l’imbottigliamento), il densimetro (esistono differenti tipologie di densimetri, tra cui anche quelli digitali), la confezione di malto, il dosatore di zucchero, la tappatrice e i tappi e tutto quel che serve per una perfetta pulizia degli strumenti.

Quali sono gli step da seguire? Per prima cosa si inserisce la lattina con il malto in un po’ di acqua calda, così da rendere più fluido il contenuto, poi si versa il tutto in una pentola con 2-3 litri d’acqua e dopo aver fatto bollire il tutto per 5 minuti si fa raffreddare il composto a bagnomaria. Dopodiché si aggiunge il lievito secco, si controlla che la temperatura sia sui 20 gradi e si procede con il versamento nel fermentatore, che sarà lasciato dai 4 ai 15 giorni in un luogo buio e dalla temperatura idonea.

Dopo essersi assicurati circa la giusta fermentazione si procede con l’imbottigliamento, in questo il rubinetto vi sarà di grande aiuto. Non dimenticare di tappare perfettamente le bottiglie di birra e, se si vuole, di personalizzarla con un’etichetta. Un risultato visivamente bello e, speriamo, dal gusto ottimo.

Sedetevi e godetevi la vostra prima birra artigianale, senza dover uscire di casa. E provate anche ad usare per cucinarla. Per esempio, per preparare queste ottime frittelle.

 

9296178454_970d217c2a_k

Frittelle di fiori di zucca alla birra
Write a review
Print
Ingredients
  1. 30 fiori di zucca
  2. 100 gr di farina
  3. 100 ml birra
  4. 1 albume
  5. olio per friggere
  6. sale, pepe
Instructions
  1. Pulite i fiori di zucca, lavateli e asciugateli.
  2. Mettete la farina in una terrina, diluitela con la birra, unitevi l'albume montato a neve e un pizzico di sale e di pepe. Mescolate fino ad avere una pastella liscia ed omogenea.
  3. Immergete in questa pastella i fiori di zucca e mescolate velocemente. Friggete il composto dosandolo con un cucchiaio da tavola (una cucchiaiata=una frittella) in olio fondo ben caldo.
  4. Una vola scolate le frittelle, asciugarle su un foglio di carta assorbente e salarle. Servirle calde.
SCATTI GOLOSI http://www.scattigolosi.com/
Articolo scritto in collaborazione con Emme3, azienda che propone strumentazione scientifica tecnologicamente avanzata per laboratori chimici.

 

Comments

comments

«
»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.